Osimo on Line Rete Civica  
 
 

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER L’AFFIDAMENTO DI AREE VERDI PUBBLICHE A PRIVATI

pubblicato lunedì 16 dicembre 2013

 
Viewed 2514 Times
Condividi su Facebook

ULTIMA MODIFICA IN SEZ. ALLEGATI






REGOLAMENTO PER L’AFFIDAMENTO DI AREE VERDI PUBBLICHE A PRIVATI

 

 

 

Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 65 del 4.12.2013

 

 

 

 

ARTICOLO 1 – FINALITA’

L’Amministrazione Comunale, nella consapevolezza che le aree verdi comunali, le aree pubbliche in genere e gli arredi urbani appartengono alla collettività e che il loro mantenimento e la loro conservazione rappresentano attività di pubblico interesse, con il presente Regolamento intende  normare l’affidamento e la gestione di aree e spazi verdi pubblici da parte dei soggetti di cui all’art. 4 (soggetti ammessi):

 

L’Amministrazione Comunale con questa iniziativa si propone di:

 

·   coinvolgere la cittadinanza nella gestione attiva di beni comuni e nella loro valorizzazione;

·   sensibilizzare i cittadini, gruppi di cittadini, le associazioni, le scuole, sulla tutela e salvaguardia del territorio comunale;

·   stimolare e accrescere il senso di appartenenza dei cittadini verso il bene comune e generare elementi di costante attenzione al decoro urbano;

·   recuperare spazi verdi pubblici, con finalità sociale, estetico-paesaggistica e ambientale, migliorandone l’efficienza e avvalorando il concetto di bene comune;

·   incentivare la collaborazione dei cittadini per la realizzazione, la manutenzione, la gestione e la cura degli spazi pubblici.

 

 

ARTICOLO 2 – OGGETTO E DISCIPLINA

Oggetto del presente Regolamento è la concessione in uso gratuito temporaneo per la gestione di aree destinate a verde pubblico, al fine di mantenere e conservare aree pubbliche  già sistemate a verde dal Comune e/o riconvertire e/o riqualificare a verde nuove aree con relativa manutenzione. La gestione del verde sulle intersezioni stradali dovrà avvenire conformemente ad apposito disciplinare e schema di convenzione approvati dall’Ente.

 

 

E’ vietata qualsiasi attività a scopo di lucro per tutti gli interventi ammessi dal presente Regolamento, di cui al successivo art. 5.

 

La gestione delle aree verdi prevede l’assegnazione ai soggetti individuati all’art. 4, di spazi ed aree verdi di proprietà comunale, nel rispetto della normativa vigente.

 

La gestione avverrà a mezzo di apposita convenzione sottoscritta tra le parti, con la quale i soggetti che ne abbiano fatto richiesta si impegnano a quanto previsto al successivo art. 6.

 

L’Amministrazione programma iniziative idonee per assicurare la più ampia e diffusa conoscenza del presente Regolamento.

 

L’area a verde mantiene le funzioni e le destinazioni previste dagli strumenti urbanistici vigenti ivi compresa la sua fruizione pubblica.

 

Sono escluse da tale disciplina i giardini pubblici di Piazza Nuova.

 

 

ARTICOLO 3 – AREE AMMESSE

Ai fini della gestione, per aree a verde pubblico si intendono:

 

·                     aree verdi attrezzate e non attrezzate;

·                     aree verdi ubicate nel centro storico;

·                     aiuole fiorite;

·                     aree verdi generiche pubbliche.

 

Le aree disponibili potranno essere affidate in gestione previa adozione di apposita deliberazione di Giunta.

 

 

ARTICOLO 4 – SOGGETTI AMMESSI

Le aree e gli spazi indicati all’articolo precedente potranno essere affidate in gestione a:

a) cittadini singoli;

b) cittadini costituiti in forma associata senza fini di lucro (associazioni, comitati,  ecc.)

c) organizzazioni di volontariato;

d) enti pubblici, di istruzione, di assistenza ecc. (senza fini di lucro);

e) imprese, ditte, condomìni e soggetti giuridici vari.

 

I soggetti di cui al comma precedente, lettere b), c), d), e), per ottenere l’affidamento dell’area di interesse, devono nominare un proprio referente.

 

 

ARTICOLO 5 – INTERVENTI AMMESSI

Le tipologie di intervento sulle aree verdi possono comprendere:

 

·   la manutenzione ordinaria, cioè tutela igienica, pulizia e relativo smaltimento dei rifiuti prodotti, sfalcio periodico dei prati e relativo conferimento dei rifiuti; lavorazione del terreno ed eventuali concimazioni, cura e sistemazione delle aiuole dei cespugli e delle siepi; annaffiatura e quant’altro necessario alla tutela, cura e manutenzione, da definire in funzione delle caratteristiche e della tipologia dell’area verde;

·   la manutenzione con migliorie, cioè una nuova progettazione dell’area per la collocazione di fiori, arbusti, siepi ed eventuale inserimento di nuovi arredi urbani ecc., il tutto nel rispetto della normativa vigente.

 

Per tutti gli interventi è vietata qualsiasi attività a scopo di lucro.

 

 

ARTICOLO 6 – RICHIESTA DI AFFIDAMENTO

La richiesta di affidamento dovrà essere presentata al Comune di Osimo - P.zza del Comune n. 1, 60027 Osimo (AN) - entro 30 giorni dalla pubblicazione del Bando per l’affidamento delle aree verdi pubbliche del Comune di Osimo - secondo lo schema denominato “Richiesta di affidamento di aree verdi pubbliche del Comune di Osimo”, allegato 1) al presente Regolamento, in cui è obbligatorio indicare il nominativo del referente per ottenere l’affidamento, nei casi previsti all’art. 4, comma 1, lettere b), c), d), e).

 

La proposta di affidamento dovrà essere corredata dalla necessaria documentazione in relazione alla tipologia dell’intervento e precisamente:

laddove gli interventi sull’area prevedano la sola manutenzione ordinaria, la proposta dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

-          relazione descrittiva del programma di manutenzione, redatta in forma sintetica e sottoscritta  dal soggetto richiedente. Il programma di manutenzione dovrà indicare l’esatta natura degli interventi previsti, nonché i tempi di attuazione ed i soggetti abilitati ad operare;

laddove gli interventi sull’area prevedano la manutenzione con migliorie, la proposta dovrà essere corredata della seguente documentazione:

-          proposta di valorizzazione dell’area verde redatta dal soggetto richiedente, specificando in generale le piante, le essenze arboree e/o floreali da mettere a dimora;

-          relazione descrittiva del programma di manutenzione, redatta in forma sintetica e sottoscritta dal soggetto richiedente. Il programma  di manutenzione dovrà indicare l’esatta natura degli interventi previsti,  nonché  i tempi d’attuazione ed i soggetti abilitati ad operare.

 

Il settore competente, previo esame dell’istanza  e  della documentazione a corredo  della medesima  in base ai seguenti criteri: completezza della documentazione; qualità della proposta; rispondenza alle finalità del Regolamento, decide in ordine all’assegnazione dell’area verde.

 

L’affidamento si perfeziona attraverso la stipula di una convenzione  fra il soggetto richiedente  ed il Comune di Osimo, secondo lo schema denominato “Convenzione di affidamento di aree verdi pubbliche del Comune di Osimo”, di cui all’allegato 2) al presente Regolamento.

 

Tutte le soluzioni tecniche previste dalla proposta dovranno essere compatibili con le vigenti normative a livello nazionale, regionale e comunale.

 

L’area data in affidamento deve rispondere ai requisiti di razionalità, funzionalità ed armonizzazione con il contesto in cui è inserita o con il programma o con le prescrizioni comunali e di compatibilità con l’interesse generale e di rispetto delle norme di circolazione e sicurezza stradale e di pubblica sicurezza.

 

 

ARTICOLO 7 – ONERI E OBBLIGHI A CARICO DEI SOGGETTI AFFIDATARI

I soggetti affidatari prendono in consegna l’area/spazio pubblico impegnandosi, a titolo gratuito, alla realizzazione degli interventi di cui all’art. 5;  i medesimi soggetti prestano la propria opera, con continuità, secondo quanto sottoscritto nell’apposita convenzione.

 

Ogni richiesta di variazione, innovazione, addizione che non sia contemplata nella richiesta di affidamento  dovrà essere sottoposta all’Ufficio competente del Comune e preliminarmente autorizzata mediante comunicazione scritta al soggetto affidatario.

 

L’area dovrà essere conservata nelle migliori condizioni d’uso e con la massima diligenza.

 

E’ a carico del soggetto affidatario il mantenimento dell’area verde, il quale dovrà essere eseguito nel rispetto  di tutte le normative vigenti, con particolare riferimento a quelle relative alla sicurezza sui luoghi di lavoro. Pertanto, nello svolgimento dell’attività manutentiva, il concessionario dell’area verde ed i soggetti abilitati ad operarvi dovranno utilizzare tutti i dispositivi di protezione individuale necessari (es. indumenti ad alta visibilità; guanti protettivi; scarpe antinfortunistiche ecc.).

 

E’ vietata qualsiasi attività che contrasti con l’uso dell’area e che determini discriminazione tra i cittadini utilizzatori della stessa, che rimarrà  permanentemente destinata  ad uso e funzioni previste dai regolamenti urbanistici vigenti.

 

E’ vietata qualsiasi forma di pubblicità sia diretta che indiretta che non sia ricompresa in apposito regolamento.

 

E’ vietata l’installazione, la realizzazione, il posizionamento anche temporaneo di manufatti (reti, box, serre, costruzioni di ogni forma e tipologia ecc) senza l’autorizzazione degli organi tecnici competenti.

 

Il Comune, a mezzo dell’Ufficio Tecnico ed organi di Pubblica Sicurezza, ha la facoltà di effettuare sopralluoghi per verificare lo stato dei lavori di conservazione e manutenzione delle aree date in gestione.

 

Impedimenti di qualsiasi natura  che si frappongano all’esecuzione degli  interventi  di cui alla convenzione dovranno essere tempestivamente comunicati all’ufficio competente del Comune.

 

Il soggetto affidatario è tenuto a salvaguardare gli impianti esistenti ed a consentire  ogni intervento manutentivo straordinario o di rifacimento.

 

Tutto quanto autorizzato e introdotto e/o messo a dimora  nell’area, a cura dell’affidatario, si intende  acquisito a patrimonio comunale, senza che l’affidatario stesso abbia nulla a pretendere, a titolo risarcitorio,  per eventuali lavorazioni.

 

 

ARTICOLO 8 – EROGAZIONE RISORSE FINANZIARIE

E’ esclusa l’erogazione di risorse finanziarie finalizzate a remunerare a qualsiasi titolo le prestazioni rese dal soggetto affidatario.

 

 

ARTICOLO 9 – DURATA E RILASCIO AUTORIZZAZIONE

La durata della convenzione per la gestione delle aree verdi pubbliche è di 5 (cinque) anni decorrenti dalla data di sottoscrizione  della convenzione stessa e potrà essere oggetto di rinnovo a seguito di espressa richiesta scritta da presentarsi almeno 30 (trenta) giorni prima della scadenza  e rilasciata attraverso comunicazione scritta del Comune di Osimo al soggetto affidatario.

 

L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di revocare in ogni momento la convenzione, tramite comunicazione scritta, per ragioni di interesse pubblico, per cambio di destinazione d’uso o per modificazioni dell’area data in gestione per mancata manutenzione e/o inottemperanza alle disposizioni  contenute nel presente Regolamento, senza che il soggetto affidatario possa pretendere richieste di rimborso e/o risarcimenti al Comune di Osimo.

 

Il soggetto affidatario può recedere in ogni momento dalla convenzione previa comunicazione scritta che dovrà pervenire al Comune di Osimo almeno 90 (novanta) giorni prima della data in cui il recesso deve avere esecuzione, il tutto previa pulizia e ripristino dello stato dei luoghi.

 

Eventuali interventi pubblici o di enti erogatori di servizio per sistemazione e/o manutenzione di impianti o servizi/sottoservizi non comportano sospensione della convenzione la cui durata resta immutata.

 

ARTICOLO 10 – RESPONSABILITA’

Il soggetto affidatario, per la gestione delle aree verdi, si assume la responsabilità per danni a persone o cose imputabili a difetti di realizzazione degli interventi di gestione o manutenzione, e da quelli derivanti dall’esecuzione delle attività manutentive svolte e di tutto quanto previsto dalla convenzione.

A tal fine è tenuto alla stipula di idonea polizza assicurativa RCT  e  contro  rischi da infortuni per i soggetti abilitati ad operare nell’area.

L’Amministrazione Comunale declina ogni forma di responsabilità.

 

 

 

 

ALLEGATO 1 – Richiesta

 

 

                                                                                                                             Al Comune di Osimo

                                                                                                                             60027 Osimo (AN)

 

 

 

RICHIESTA DI AFFIDAMENTO DI AREE VERDI PUBBLICHE DEL COMUNE DI OSIMO

 

 

 

Il sottoscritto ……………………………………………………………………………………………………………...

nato a …………………………………………… il ………………………….. C.F. …………………………………...

residente nel Comune di ………………………………………………………………………………………………….

Via e n. …………………………………………………………………………………………………………………...

tel. ……………………………………………………..  fax ……………………………………………………………

cell. …………………………………………………… e-mail …………………………………………………………

 

In caso di Associazione/Organizzazione/Ente/Ditta/Condominio

 

Denominazione …………………………………………………………………………………………………………..

sede legale ……………………………………………………………………………………………………………….

sede operativa ……………………………………………………………………………………………………………

legale rappresentante …………………………………………….. C.F./P.IVA ………………………………………...

tel. ………………………………………………………  fax …………………………………………………………..

e-mail …………………………………………………. sito web ………………………………………………………

 

RICHIEDE

 

l’affidamento per la gestione dell’area verde di proprietà comunale ubicata in Viale/Via/Piazza/Area Verde …………

…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

……………………………………………………………………………………………………………………………

meglio identificata  nella documentazione in allegato, per un periodo di anni 5 (cinque) decorrenti dalla data di sottoscrizione della convenzione per interventi di:

  manutenzione ordinaria

  manutenzione con migliorie

 

A tal fine

DICHIARA

 

- di  aver  preso  visione  e  di  accettare  e  rispettare incondizionatamente le disposizioni del  “Regolamento per l’affidamento di aree verdi pubbliche a privati”  del  Comune di Osimo.

 

- che i soggetti che svolgeranno gli interventi manutentivi sono i seguenti:

 

NOME E COGNOME

LUOGO E DATA DI NASCITA

RESIDENZA

PROFESSIONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SI IMPEGNA A

 

- rispettare il Regolamento citato;

- rispettare  le norme contenute nella convenzione;

- rispettare le ulteriori eventuali prescrizioni impartite dal  Comune di Osimo;

- non cagionare danni a persone o cose nel periodo dell’affidamento dell’area;

- stipulare idonea polizza assicurativa RCT  e  contro  rischi da infortuni per i soggetti abilitati ad operare nell’area.

 

 

AUTORIZZA

 

Espressamente l’impiego dei propri dati personali, ivi compresi quelli sensibili, ai sensi del D.Lgs. 196/2003;

 

Si allega:

ü  Documento di identità;

ü  Documentazione prevista dall’art.  6,  comma  2  del “Regolamento  per l’affidamento di aree  verdi  pubbliche  a  privati” del Comune di Osimo e più precisamente:

laddove gli interventi sull’area prevedano la sola manutenzione ordinaria:

·         relazione descrittiva del programma di manutenzione, redatta in forma sintetica e sottoscritta  dal richiedente. Il programma di manutenzione dovrà descrivere  l’esatta natura degli interventi previsti nonché i tempi di attuazione;

laddove gli interventi sull’area prevedano la manutenzione con migliorie:

·         proposta di valorizzazione dell’area verde redatta dal soggetto richiedente, specificando in generale le piante, le essenze arboree e/o floreali da mettere a dimora;

·         relazione descrittiva del programma di manutenzione, redatta in forma sintetica e sottoscritta dal richiedente. Il programma  di manutenzione dovrà descrivere l’esatta natura degli interventi previsti  nonché  i tempi d’attuazione.

 

ü  Altra documentazione:

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

 

 

Osimo, lì …………………….

 

 

 

 


 

 

ALLEGATO 2 – Schema di convenzione

 

 

CONVENZIONE DI AFFIDAMENTO DI AREE VERDI PUBBLICHE  DEL COMUNE DI OSIMO

 

 

Il giorno ……………………… del mese di ………………. Dell’anno ………………… nella sede comunale, sita in

 

P.zza del Comune n. 1, 60027 Osimo (AN),

 

- Il COMUNE DI OSIMO, con sede in P.zza del Comune n. 1,  C.F. e P:IVA  00384350427, nella persona di …………………………………… in qualità di ………………………………….………., in esecuzione  del “Regolamento per l’affidamento di aree verdi pubbliche  a privati” del Comune di Osimo, approvato con delibera di Consiglio Comunale n. …… del ……………...., concede in affidamento l’area verde pubblica sita nel Comune di Osimo, ubicata  in Via/P.zza ……………………… di mq. …………….. (N.C.E.U. foglio ……., particella ………………) di cui alla mappa in allegato, per il seguente scopo:

 

 manutenzione ordinaria

 manutenzione con migliorie

 

All’Associazione/Organizzazione/Ente/Ditta/Codominio (di seguito “soggetto affidatario”)

 

Denominazione …………………………………………………………………………………………………………

sede legale ………………………………………………………………………………………………………………

sede operativa ……………………………………………………………………………………………………………

legale rappresentante ……………………………………… C.F./P.IVA ………………………………………………

tel. …………………………………………………………….  fax ……………………………………………………

e-mail ………………………………………………………  sito web …………………………………………………

 

Al singolo cittadino (di seguito “soggetto affidatario”)

 

Cognome e Nome ………………………………………………………………………………………………………...

nato/a …………………………………………… il …………………………… C.F. …………………………………..

residente nel Comune di ………………………………………………………………………………………………….

Via e n.. ………………………………………………………… tel …………………………………………………….

fax ……………………………………………………. .. cell. …………………………………………………………...

e- mail ……………………………………………………………………………………………………………………

 

secondo quanto  sotto indicato:

- il soggetto richiedente, in data ……………………….., ha presentato al Comune di Osimo, la richiesta di affidamento della seguente area verde pubblica di proprietà comunale ubicata in Via/P.zza ………………………………………… per il periodo  di anni 5 (cinque) decorrenti  dalla data di sottoscrizione  della convenzione nel rispetto delle condizioni stabilite  dal “Regolamento per l’affidamento di aree verdi pubbliche a privati”;

- il Comune di Osimo, in persona del  sottoscritto  Responsabile competente,  giusta  deliberazione G.C. n. …… del ……………………, assegna con la presente convenzione l’area  verde in argomento, per un periodo di 5 (cinque) a decorrere dalla firma della presente convenzione;

- l’affidamento è  disciplinato dal “Regolamento  per l’affidamento di aree verdi pubbliche a privati” del Comune di Osimo, approvato con delibera di Consiglio Comunale n. …….. del …………………..;

- al termine dell’affidamento il soggetto affidatario è tenuto alla riconsegna dell’area libera da persone e cose e senza nulla a pretendere per opere di risanamento o miglioria, né per altre cause;

- il soggetto affidatario ha presentato in data …….. , al Comune di Osimo, la polizza RCT e infortuni  n. ………… , come previsto all’art. 10 del citato Regolamento;

- il soggetto affidatario inoltre rinuncia a qualsiasi pretesa  giuridica relativa all’area in  oggetto, che possa incidere sulla titolarità e disponibilità da parte del Comune di Osimo.

- è vietata qualsiasi forma di cessione della presente convenzione a terzi;

- il soggetto affidatario, per la gestione delle aree verdi, si assume la responsabilità per danni a persone o cose imputabili a difetti di realizzazione degli interventi di gestione o manutenzione e da quelli derivanti dall’esecuzione di tutto quanto previsto dalla convenzione.

In tal senso l’Amministrazione Comunale declina ogni forma di responsabilità.

 




ALLEGATI
• MODIFICA_REGOLAMENTO_C_44_2015.pdf

• MODIFICA _REGOLAMENTO__C_44_2015_ALLEGATO .pdf








Decrease Text SizeIncrease Text Size

Search :

 


Latest News


login